NOTIZIA

Tramvia, stamani la prima corsa della T1 Leonardo da Villa Costanza a Careggi

Ha preso il via stamani alle 5.38 il servizio della linea T1 Leonardo che collega Villa Costanza a Careggi passando per via Alamanni dove fino ad ieri si fermano i convogli della “vecchia” linea 1. Grazie alla messa in esercizio anche del tratto ex linea 3, da oggi i tram viaggiano senza soluzione di continuità tra i capolinea di Villa Costanza e Careggi.

Alla prima corsa non poteva mancare il sindaco Dario Nardella, insieme agli assessori alla mobilità Stefano Giorgetti, all’urbanistica Giovanni Bettarini, alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi, al welfare Sara Funaro e all’ambiente Alessia Bettini (successivamente si sono aggiunti gli assessori al bilancio Lorenzo Perra e allo sviluppo economico Cecilia Del Re), numerosi consiglieri comunali e presidenti dei Quartieri 4 Mirko Dormentoni e 5 Cristiano Balli. Arrivato a Careggi, il sindaco ha ripreso il tram, dopo diverse tappe lungo la linea anche per testare l’accoglienza da parte dei cittadini, con l’assessore Bettini ha inaugurato la nuova sistemazione dell’area verde antistante la stazione di Santa Maria Novella. Poi di nuovo sul tram fino a Careggi dove, intorno alle 9.30, si è svolta l’inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità, dei rappresentanti del concessionari Tram Spa e delle diverse ditte che ne fanno parte, degli ex ministro e viceministro alle infrastrutture Graziano Delrio e Riccardo Nencini, dell’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli.

Dal palco il sindaco Nardella ha ringraziato i cittadini che hanno subito i disagi dei cantieri e sottolineato: “Oggi è una giornata indimenticabile e di festa per Firenze e i fiorentini. È a loro che dico il primo grazie perché la pazienza, la fiducia e la tenacia hanno avuto la meglio su tutto il resto. Abbiamo vinto contro gli scetticismi, i contrari per principio, i problemi della burocrazia, le difficoltà tecniche. Viviamo in un paese dove è più facile non fare che fare le cose ma con la forza e la perseveranza, se si vogliono fare alle fine si fanno. Firenze può essere un modello in questo: quattro anni per realizzare una linea di tramvia è un tempo europeo e quasi un record italiano”. Il sindaco ha ricordato le accuse di “sventramento” della città: “Sono passato da via dello Statuto ho visto città moderna, nuova che ha saputo coniugare il suo passato e la modernità del futuro siamo davvero una città europea. E siamo orgogliosi di questo risultato come pure della ricaduta occupazionale: per la messa in esercizio del prolungamento della T1 sono stati assunti 40 nuovi autisti tra i quali molti del nostro territorio”.

“La linea T1 collega Villa Costanza a Careggi con una percorrenza di 40 minuti – ha aggiunto l’assessore Giorgetti – con una frequenza attualmente di 6 minuti come previsto dall’orario estivo, ma abbiamo già chiesto a Gest, visto il gran numero di utenti in particolar modo turisti che arrivano a Villa Costanza, di anticipare la frequenza un convoglio ogni 4-4.20 minuti programmato per l’inizio delle scuole”.

La cerimonia si è conclusa con la benedizione del Cardinale Giuseppe Betori e poi tutti in tram fino alla stazione di Santa Maria Novella.

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE

Inaugurata la nuova pavimentazione in piazza ...

13 ottobre 2018

Terminati i lavori oggi il sindaco ha inaugurato la nuova pavimentazione di piazza d’Azeglio e via della Colonna. L’intervento, partito lo scorso 19 febbraio, ha visto un investimento...

Quattro stele per raccontare la storia dei ponti di Firenze

11 ottobre 2018

Da oggi quattro stele raccontano a cittadini e turisti la storia di altrettanti ponti di Firenze: Ponte Vecchio, Ponte alla Carraia, Ponte alle Grazie e Ponte Santa Trinita. Le stele sono state...

Sicurezza urbana, il sindaco Nardella lancia una petizione ...

8 ottobre 2018

Il sindaco Nardella promuove una petizione popolare per la sicurezza urbana con cui sindaci, amministratori e cittadini intendono chiedere al Governo e al Parlamento nazionale, l’adozione urgente...