NOTIZIA

Il sindaco Nardella in visita alla Casa dei Babbi per gli auguri di Natale

“Il Natale è l’occasione per riscoprire i veri valori della vita e la famiglia, il rapporto tra genitori e figli è sicuramente uno di questi. Con la ‘Casa dei babbi’ siamo riusciti a dare l’occasione a cinque padri divorziati o separati e in difficoltà di poter vivere con i figli. Si tratta di uno dei progetti realizzati nel 2017 di cui siamo particolarmente soddisfatti e per questo siamo felici che l’anno prossimo inizino i lavori per raddoppiare gli appartamenti a disposizione, da cinque a dieci”. È quanto dichiara il sindaco Dario Nardella a margine della visita che questa mattina ha fatto, insieme all’assessore al welfare Sara Funaro, alla Casa dei Babbi. Una visita che è stata l’occasione per fare gli auguri agli ospiti, ai loro figli e ai rappresentanti dell’associazione GenGle (GENitori sinGLE insieme) onlus che gestisce la struttura.

 

 

“Con la ‘Casa dei babbi’ diamo una risposta importante anche ai padri separati e si aggiunge a quello che già stiamo facendo per le madri separate – sottolinea l’assessore Funaro –. Quello dei genitori separati è un tema molto presente nella nostra società su cui come Amministrazione siamo impegnati in modo significativo”.

 

 

Nell’occasione il sindaco e l’assessore hanno dichiarato di aver messo al lavoro gli uffici per attuare anche a Firenze il registro della bigenitorialità per dare le stesse opportunità anche alle famiglie separate.

 

 

Tornando alla Casa dei Babbi, inaugurata a maggio di quest’anno, è la prima struttura in città per i padri soli, che molto spesso dopo la separazione o il divorzio dalla moglie si trovano a dover fronteggiare difficoltà economiche e abitative non avendo né una casa di proprietà né la possibilità di potersi pagare un affitto o di entrare in un alloggio popolare. La ‘Casa dei babbi’ è dotata di cucina, ludoteca, libreria e salotto comuni dove è possibile creare momenti di socializzazione non solo tra i bambini, ma anche tra i padri che così hanno l’occasione per confrontarsi e sostenersi a vicenda.

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE

Cinque coppie ‘arcobaleno’ riconosciute ufficialmente ...

15 giugno 2018

Si è svolta oggi a Palazzo Vecchio la firma degli atti relativi al riconoscimento del secondo genitore di bambini nati in una famiglia ‘arcobaleno’, cioè formata da due persone dello stesso...

Nuova vita all’ex caserma Lupi di Toscana, presentato il ...

15 giugno 2018

Uno spazio urbano contemporaneo caratterizzato dalla centralità di aree pubbliche, verde e percorsi ciclo-pedonali, con gli edifici che si affacciano sull’asse centrale in un mix di funzioni...

Scuola, depositata alla Corte di Cassazione la proposta di ...

14 giugno 2018

È partita da Firenze ed è arrivata a Roma la proposta di legge di iniziativa popolare nata per volontà del sindaco Dario Nardella e della sua amministrazione e condivisa da molti sindaci...