NOTIZIA

Scuola, il progetto della nuova Dino Compagni presentato alla cittadinanza

Rinascerà come una scuola nuova di zecca, ampliata rispetto al vecchio edificio e costruita secondo i precetti della sostenibilità ambientale. Il sindaco Dario Nardella e la vicesindaca e assessora all’educazione Cristina Giachi hanno presentato questo pomeriggio alla cittadinanza il progetto della nuova scuola secondaria di primo grado Dino Compagni, a Campo di Marte.

L’investimento complessivo è di oltre 12milioni di euro per realizzare un nuovo plesso scolastico nel quale troveranno posto 24 classi di scuola secondaria di primo grado (complessivamente 624 alunni).
La nuova struttura vuole coniugare gli standard dimensionali e tecnologici con la visione di un edificio ricostruito con la massima attenzione alla sua qualità globale, intesa come rispetto per l’ambiente valutato nel suo complesso e quindi come luogo didattico, sociale e climatico. Da qui l’attenzione all’orientamento solare degli ambienti, al controllo della luce solare, alla ventilazione trasversale, all’utilizzo delle forme alternative e di accumulo dell’energia; ma soprattutto a collegare tutto ciò alla prassi didattica. Esempi di questa qualità globale sono le scelte connesse con la disponibilità di una serra biodinamica, di una capannina meteorologica, di spazi didattici all’aperto, di una area verde ad alta biodiversità, di un percorso salute esterno, di un impianto fotovoltaico, di una vasca di accumulo delle acque meteoriche ed altro ancora.

 
Tutto questo sarà gestito e sostenuto da un diffuso uso delle nuove tecnologie, anche costruttive e, soprattutto, informatiche. La nuova Dino Compagni non avrà solo aule ‘classiche’: ce ne saranno di speciali per le riunioni, per la pittura, per la musica, per lo studio della biologia oltre ad piccolo anfiteatro esterno, una palestra che potrà ospitare anche il pubblico e, fiore all’occhiello, non una tradizionale aula informatica ma un laboratorio multimediale dove gli alunni potranno sperimentare le nuove tecnologie informatiche. Tutti questi spazi saranno a disposizione della scuola nell’orario ad essa dedicato e a disposizione dei cittadini del quartiere.

 
«Si tratta di un progetto atteso da tanto e molto rilevante per il quartiere – ha sottolineato il sindaco Nardella – abbiamo avuto un rallentamento per il ricorso di una ditta costruttrice al Tar ma il tribunale amministrativo non ha concesso la sospensiva: questo significa che possiamo andare avanti con la fase finale della progettazione e l’avvio del cantiere».
«Questa scuola, che avrà anche un bellissimo parco, nasce come aperta al territorio ma senza commistioni con lo spazio scolastico – ha spiegato la vicesindada Giachi – per realizzare la nuova struttura serviranno 14 mesi: sarà finita all’inizio dell’anno scolastico 2018-2019. Il nostro obiettivo è fare il trasferimento degli alunni durante le vacanze di Natale».
«Un scuola bellissima, un centro civico che sarà il più importante del quartiere e una palestra fantastica – ha commentato il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi – speriamo di poterla avere al più presto».

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE

Fiorini d’oro a 10 illustri personalità fiorentine

23 giugno 2017

La Fondazione Tommasino Bacciotti la cui attività è rivolta alla cura, l’assistenza e l’informazione sui tumori cerebrali infantili; Virgilio Sieni, coreografo, danzatore e fondatore nel 1992...

Missione istituzionale a Bruxelles, Nardella: “Grande ...

21 giugno 2017

Due giorni densi di appuntamenti a Bruxelles per il sindaco Dario Nardella e l’assessore ai Fondi europei Lorenzo Perra, che oggi hanno incontrato il commissario europeo per la Politica regionale...

‘Apriti cinema’, un’estate col grande schermo nel ...

19 giugno 2017

Per la prima volta il cinema estivo sarà nel Piazzale degli Uffizi. Questa è una delle novità e dei progetti di punta dell’Estate Fiorentina 2017. Dal 26 giugno al 19 luglio i migliori titoli...