NOTIZIA

Newsletter n.47, 4 luglio 2018

“Gli uomini passano, le idee restano” Giovanni Falcone

Non mi stancherò mai di ripetere una cosa: la sicurezza non è un argomento né di destra, né di sinistra. È un diritto fondamentale affinché tutte le persone possano vivere in società, rispettandosi. Sono anche consapevole che in questo periodo ci sia grande clamore intorno a questo tema: abbiamo visto come l’estrema destra, in Italia come in Europa, stia cavalcando proprio la sicurezza (o meglio l’insicurezza) per fare presa sui cittadini. Io dico che un conto è parlare, attaccare, urlare, e un conto è far vedere i risultati di una politica che metta insieme la legalità con l’accoglienza. Per questo, almeno per quanto mi compete, sono da sempre in prima fila per fare il massimo, con i fatti e non con le chiacchiere. Se vogliamo una città più sicura, oltre a richiedere più forze dell’ordine (cosa che ho fatto ripetutamente e per cui stiamo ancora aspettando), oltre all’introduzione del vigile di quartiere, bisogna implementare da una parte il sistema di videosorveglianza, e dall’altra l’illuminazione delle strade di notte. Dove c’è la vita, dove c’è più luce, il tasso di microcriminalità diminuisce, parlano i dati.
Questo non significa che sia tutto rose e fiori, non mi azzarderei mai a dire una cosa così, ma dimostra che stiamo cercando soluzioni concrete ad un problema complesso.
In questo percorso posso dirvi che siamo a quota 464 telecamere in tutta Firenze e ne abbiamo installate altre 58 nelle sei piazze principali del centro: piazza Santo Spirito, Santa Croce, SS. Annunziata, Santa Maria Novella, piazza della Signoria e Duomo. L’obiettivo per il 2019 è arrivare a 750 occhi elettronici in tutti i quartieri.
Sull’illuminazione pubblica inoltre, grazie a Silfi, stiamo cambiando le vecchie lampade ad incandescenza con 30 mila nuovi led in 1.572 strade, piazze e giardini di tutti e cinque i quartieri.

Dario Nardella

Un’ultima cosa: in questi giorni è stato completato lo smantellamentodell’accampamento abusivo in area privata di fronte al campo del Poderaccio. Sono stati mandati via tutti gli occupanti con un’efficace collaborazione delle forze dell’ordine e l’area sarà contestualmente messa in sicurezza dal proprietario. Un altro intervento concreto su legalità e antidegrado. Sono questi i piccoli passi avanti che stiamo facendo per la nostra meravigliosa Firenze.

Dario Nardella

Le nuove asfaltature

Un altro tema che mi sta molto a cuore è quello delle asfaltature delle strade. Lo so, sarò ripetitivo ma veramente questo è il piano di rifacimento di strade e marciapiedi più grande degli ultimi anni. Ben 68 km di strade, 37 km di marciapiedi e piste ciclabili.
Nelle ultime settimane abbiamo rifatto via dell’Argingrosso, lungarno Aldo Moro, via Romana, via Pistelli, via Cherubini, via Micheli, via Modena, via Venezia, via Senese, viale XI Agosto, via Vasco De Gama, via Pancaldo, via Maddalena, via Canova, via D’Ancona e viale Ariosto. Inoltre abbiamo installato i pilomat in piazza Strozzi e Santo Spirito contro i furbetti della sosta selvaggia. Per quanto riguarda la tramvia, provo ad aggiornarvi: la linea 3 (che si chiamerà T1 e che farà il percorso Scandicci-Careggi senza mai dover cambiare tram) è pronta. Dobbiamo attendere ancora un po’ perché la commissione del ministero ha chiesto 10 giorni di esercizio a vuoto. Per la linea 2invece il Consorzio Tram ci ha comunicato che inizia a sbloccarsi la questione bancaria collegata ai pagamenti delle ditte in subappalto. È una questione tra “privati” perché le risorse pubbliche sono state regolarmente erogate. Confidiamo di iniziare il pre-esercizio ad agosto per avere la linea 2 operativa con l’inizio delle scuole.

Dario Nardella

Piazza della Libertà

Dopo piazza del Carmine, un’altra piazza è tornata alla città più bella di prima. Questa è la nuova Piazza della Libertà, con la pavimentazione rifatta, la vasca restaurata e la fontana di nuovo zampillante. Cose fatte per una città più curata e vivibile. Un ringraziamento speciale a tutte le persone che hanno partecipato all’inaugurazione facendo beneficenza, dando un contributo alla “Fondazione Tommasino Bacciotti”. Vi ricordo che tramite il loro sito potrete trovare tutte le modalità per aiutare questa fondazione importantissima per l’assistenza di bambini ricoverati al Meyer e delle loro famiglie.

Dario Nardella

Lotta alla ludopatia

Un ultimo appunto, ma non per importanza. Stiamo proseguendo il nostro percorso nella lotta alla ludopatia: stop a slot e sale giochi per sei ore al giorno. Questo regolamento restrittivo è per la tutela delle persone più fragili più esposte a quest’emergenza sociale e si inserisce in un pachetto di misure di prevenzione del femomeno create ad hoc con l’Azienda Usl Toscana Centro, come le “Reti di prevenzione” e “Play off – Switch on”: la ludopatia interessa in modo trasversale tutte le età e tutti i ceti sociali e non possiamo voltarci dall’altra parte.

Prossimi appuntamenti

  • Oggi pomeriggio maratona dell’ascolto sul trasporto pubblico a Firenze, appuntamento alle 18 al Centro Sportivo Paganelli, viale Guidoni 208.
  • 6 – 8 luglio “Dragon Boat Festival” un’onda rosa di 5000 persone da tutto il mondo tra il parco delle Cascine e l’Arno.
  • “Lamìbici”, la targatura delle bici in tutti i quartieri.
  • Tutti gli eventi dell’Estate Fiorentina che trovate qui nel programma.

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE

A Firenze torna Strings City, il primo festival diffuso di ...

16 novembre 2018

Oltre 50 ore di musica in più di 50 luoghi della cultura per 80 momenti musicali, tutti a ingresso gratuito: sabato 1 e domenica 2 dicembre Firenze si trasforma in un grande palcoscenico per la...

Il sindaco Dario Nardella in missione a Madrid e Barcellona

13 novembre 2018

Oggi e domani, 13 e 14 novembre, il sindaco Dario Nardella è in missione in Spagna per partecipare al Congresso Mondiale Smart City Expo di Barcellona, una delle più importanti rassegne a livello...

Ex Fiat viale Belfiore, si chiude il ‘buco nero’: al ...

9 novembre 2018

Tre edifici con un grande ‘boulevard’ pedonale, una piazza verde e un tetto-giardino aperti al pubblico. Ma anche nuovi marciapiedi e illuminazione, pista ciclabile e una terza corsia lungo via...