NOTIZIA

Missione in Argentina, il sindaco incontra il presidente del Senato e rende omaggio ai ‘desaparecidos’ al Parque de la Memoria

Ultima giornata della missione a Buenos Aires ricca di appuntamenti per il sindaco della Città metropolitana e di Firenze Dario Nardella, che ieri ha incontrato al Palazzo del Congresso della Nazione Argentina il presidente del Senato Federico Pinedo e i rappresentanti dei gruppi di Amicizia parlamentari Argentina-Italia.
All’incontro hanno partecipato anche l’assessore al Welfare Sara Funaro, il presidente della Fondazione Meyer Gianpaolo Donzelli e il presidente di Confindustria Firenze Luigi Salvadori. Presente anche l’ambasciatrice d’Italia a Buenos Aires Teresa Castaldo.

 

“L’ospitalità e l’attenzione del presidente del Senato Pinedo e dei gruppi di Amicizia parlamentari Argentina-Italia ci onorano – ha detto il sindaco Nardella – e ci incoraggiano a lavorare con impegno. Con questa missione abbiamo portato in Argentina il ‘Sistema Firenze’, ovvero una città viva nei settori del turismo, dell’impresa, della cultura, del sociale e della ricerca medica. La città metropolitana di Firenze ha un prodotto interno lordo di 31 miliardi di euro, che corrisponde al 2,3% di tutto il pil italiano, e siamo molto contenti e desiderosi di aumentare le relazioni con l’Argentina’.
Svariati i settori che il sindaco Nardella e i rappresentanti dei gruppi di Amicizia parlamentari Argentina-Italia hanno preso in considerazione per una futura collaborazione: turismo, sport, trasporti, Smart cities, energia, agroalimentare e ricerca medica.

 

“Da adesso e dopo l’accordo tra l’ex premier Matteo Renzi e il presidente della Repubblica argentina Mauricio Macri per rilanciare i rapporti politici ma anche e soprattutto economici tra i due paesi, Firenze si propone come porta di ingresso per gli investimenti argentini in Italia e viceversa – ha spiegato Nardella -. Noi consideriamo l’Argentina non solo un paese amico, ma anche un interlocutore internazionale fondamentale nelle relazioni economiche, culturali e sociali e siamo molto determinati a supportare l’accordo tra Renzi e Macri”.
Dopo la visita e gli incontri al Palazzo del Congresso della Nazione Argentina la delegazione fiorentina ha incontrato, presso l’ambasciata italiana a Buenos Aires, i principali imprenditori italiani in Argentina e i rappresentanti del ‘Sistema Italia’, che hanno spiegato le attività e le prospettive delle proprie aziende e società: tra gli altri erano presenti FCA, Techint/Tenaris, Enel, Trevi, Generali, Camuzzi, Pirelli, Alitalia, Camera di Commercio italiana a Buenos Aires e Agenzia Ice Buenos Aires e Corporation America, che ha acquistato i due aeroporti toscani di Pisa e Firenze e che, come ha spiegato il sindaco Nardella, “ha un ruolo strategico importante nelle relazioni tra Toscana e Argentina”.

 

Nel pomeriggio di ieri, infine, il sindaco Nardella e la delegazione fiorentina hanno reso omaggio ai ‘desaparecidos’ al Parque de la Memoria e hanno lanciato dei fiori bianchi nel Rio de Plata, dove venivano gettati i corpi dei ‘desaparecidos’ nei cosiddetti ‘voli della morte’. Insieme al sindaco Nardella e alla delegazione fiorentina hanno reso omaggio alle vittime di terrorismo di Stato anche la fondatrice delle ‘Madres de Plaza de Mayo’ Vera Jarach e la presidente dell’associazione dei familiari dei ‘desaparecidos’ e detenuti per motivi politici Lita Boitano.
L’obiettivo del Parco, nato come proposta di alcune organizzazioni di diritti umani, é che le attuali generazioni e quelle future siano consapevoli del terrorismo di Stato e della necessità di garantire che ‘Mai più’ (Nunca mas) si ripetano eventi simili.

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE

Piano strade, il punto degli interventi

17 maggio 2018

In due mesi sono state coperte oltre 7.100 buche, molte le strade asfaltate e già programmati ulteriori lavori. Ecco in dettaglio gli interventi effettuati e quelli in programma. Chattalabuca e...

“Il Pd guidi il fronte anti populista in ...

13 maggio 2018

FIRENZE «Sono stati tre giorni formidabili per Firenze e per l’Europa», dice il sindaco Dario Nardella. Perché The State of the Union 2018, la conferenza sul presente e sul futuro...

Inaugurato il restyling della Piazzetta del Giglio

12 maggio 2018

Dopo Piazzetta dei Tre Re, un altro angolo sconosciuto di Firenze viene recuperato: è la piazzetta del Giglio, piccolo spazio incastonato tra via del Corso, via Calzaiuoli e via delle Oche, il cui...