NOTIZIA

“Lezioni di vita a scuola” la mia intervista al QN

UNA LEGGE di iniziativa popolare perché la scuola torni a dare quelle ‘Lezioni di vita’ che educano un buon cittadino. Buono nella vita reale come in quella digitale. Dall’idea al progetto concreto è passato il sindaco di Firenze Dario Nardella.

 

Sindaco, perché serve una legge? «Le scuole già fanno molto nel campo della sensibilizzazione dei giovani alle questioni sociali, tuttavia spesso queste iniziative sono facoltative e comunque lasciate alla libera iniziativa delle scuole e degli insegnanti. La nostra proposta sviluppa questo obiettivo introducendo la materia dell’educazione alla cittadinanza come vera e propria materia di studio nei curricula scolastici con l’obbligo di frequenza e voto finale. Un’ora alla settimana, almeno 33 all’anno. Perché solo così gli si riconosce un peso pari alle altre discipline scolastiche».

Ma lei pensa anche a contrastare bullismo e cyber bullismo? «Certo, tra i motivi che ci hanno spinto alla proposta c’è anche la campagna di QN che parla proprio di ore da dedicare a lezioni sulla vita. Non a caso proponiano un’ora alla settimana nella quale insegnare agli studenti le regole basilari della convivenza civile. Dal rispetto della propria vita e di quella altrui, al rispetto delle regole su cui si costruisce una comunità. L’obiettivo è quello di combattere fenomeni come la discriminazione il bullismo, il vandalismo, ma anche atteggiamenti che quotidianamente fanno arrabbiare i cittadini. Cioè tutti quegli atti che diventano di inciviltà quotidiana».

Quanto conta nella sua esperienza di sindaco l’aspetto educativo? «Pensare di usare solo multe e sanzioni per correggere i comportamenti dei cittadini o per costruire dei buoni cittadini è come cercare di svuotare l’oceano con il secchiello. La soluzione è la scuola. E da qui che bisogna ripartire per sensibilizzare le persone. Quando le nostre città sono sporche la domanda che dobbiamo farci non è: perché non c’è un vigile a multare? Quanto piuttosto: perché c’è qualcuno che le sporca?».

Ma la buona educazione, in tutti i campi, non dovrebbe essere affidata alle famiglie? Perché è necessario che la scuola sia più presente? «Ci sono tré buoni motivi. Il primo è che le famiglie da sole non ce la possono fare. Il secondo è che la scuola è il mondo dei più giovani e i giovani sono oggi la parte più fragile della società. Come proprio QN ha dimostrato raccontando il fenomeno preoccupante del bullismo e del cyber bullismo. Il terzo motivo è che la scuola, in passato, ha sempre svolto il ruolo primario di formazione dei cittadini e non solo di insegnamento nozionistico. Ecco perché non si può che ripartire dai banchi di scuola per formare dei buoni cittadini. E poi…».

E poi? «Da sindaco so bene che tutto questo riduce anche i costi di governo delle nostre città. Dalla pulizia alla sicurezza, tanto per fare degli esempi».

Quali sono i tempi della proposta? «La nostra è una bozza che facciamo circolare attraverso i mass media, le scuole, gli insegnanti perché si possa arrivare ad un testo migliorato definitivo entro 60 giorni. Dopodiché lo depositeremo alla Corte di Cassazione come proposta di legge di iniziativa popolare, secondo quanto previsto dalla Costituzione. Subito dopo partirà la raccolta delle 50mila firme necessarie. Ci auguriamo che il Parlamento possa a sua volta raccogliere questa iniziativa facendosene anch’esso portatore».

Come già accaduto con la legge sull’omicidio stradale partita anch’essa da Firenze? «Certo. Sarebbe davvero un buon percorso».

 

di Paola Fichera

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

  • Bene la prima ma dobbiamo ricostruirci. La mia intervista a ...

    29 Maggio 2019

    «Zingaretti ha passato la prima prova ma attenzione: niente trionfalismi. Io non credo alle elezioni anticipate, rischieremmo di non essere pronti. Prima dobbiamo ricostruirci». Il giorno dopo il...

  • “Subito un candidato per la Regione”. La mia ...

    29 Maggio 2019

    È il sindaco che nel tempo della crociata salviniana ha sconfitto la Lega, polverizzato i 5 stelle, annientato le altre forze politiche in campo. Preferito dal 57% dei fiorentini, oltre 109mila voti...

  • Sport come partecipazione, socialità, aggregazione

    24 Maggio 2019

    In questi anni ne ho avuto tante dimostrazioni. Ma oggi, devo dire, l’ho davvero potuto toccare con mano. Sport significa aggregazione, inclusione sociale. Sport significa fare comunità. E con...

  • 22 Maggio 2019

    Pensava di guarire le sue pene d’amore scarabocchiando i muri del loggiato del Corridoio Vasariano. Non solo non ha risolto nulla, ma è stato scoperto ed individuato dai vigili ed è scattata...

  • Gli appuntamenti di giovedì 23 maggio

    22 Maggio 2019

    Ecco i miei appuntamenti per giovedì 23: Ore 8, in diretta a Controradio. Ore 11.30, posa della prima pietra di “Palazzo Wanny” (via del Cavallaccio, 32). Ore 13, sopralluogo in piazza delle...

  • Giovani, mobilità, cultura

    21 Maggio 2019

    Sopralluogo questa mattina all’ex Panificio Militare: ora c’è l’approvazione definitiva al piano di recupero. Dopo anni di abbandono l’intervento porterà alla trasformazione dell’area,...

  • Gli appuntamenti di mercoledì 22 maggio

    21 Maggio 2019

    Ecco i miei appuntamenti per mercoledì 22: – Ore 7.30, in diretta ospite alla rassegna stampa del Tgt di Italia7. – Ore 12.15, conferenza stampa sulle indagini della Polizia municipale...

  • Orti urbani e impianti sportivi riqualificati

    20 Maggio 2019

    Un sogno sostenibile che può diventare realtà: con nove spazi verdi recuperati in tutti i quartieri, vogliamo garantire un orto per ogni fiorentino che lo vorrà. Il progetto Orti Urbani continua a...

  • Gli appuntamenti di martedì 21 maggio

    20 Maggio 2019

    Ecco i miei appuntamenti per martedì 21: Ore 8, in diretta su Lady radio. Ore 9.30, sopralluogo al Panificio Militare (via dei Marignolli). Ore 11, a Montedomini per l’inaugurazione della sede...

  • Cascine in festa, via allo sprint finale

    20 Maggio 2019

    La pioggia non ha fermato il grande picnic alle Cascine. Ieri c’erano almeno 1700 persone, non più, come inizialmente previsto, al prato del Quercione ma all’ippodromo del Visarno. Nonostante la...

  • Domenica di sport e festa

    19 Maggio 2019

    Corsa bagnata, corsa fortunata! Un fiume blu e arancione ha “invaso” Firenze incurante della pioggia: più di 13mila persone hanno partecipato alla Deejay Ten, gara non competitiva...

  • Gli appuntamenti di lunedì 20 maggio

    19 Maggio 2019

    Ecco i miei appuntamenti per lunedì 20: – Ore 10.30, sopralluogo agli orti sociali all’Argingrosso (via delle Isole). – Ore 14.45, Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio per la Hall...

ALTRE NOTIZIE

Bene la prima ma dobbiamo ricostruirci. La mia intervista a ...

29 Maggio 2019

«Zingaretti ha passato la prima prova ma attenzione: niente trionfalismi. Io non credo alle elezioni anticipate, rischieremmo di non essere pronti. Prima dobbiamo ricostruirci». Il giorno dopo il...

“Subito un candidato per la Regione”. La mia ...

29 Maggio 2019

È il sindaco che nel tempo della crociata salviniana ha sconfitto la Lega, polverizzato i 5 stelle, annientato le altre forze politiche in campo. Preferito dal 57% dei fiorentini, oltre 109mila voti...

Sport come partecipazione, socialità, aggregazione

24 Maggio 2019

In questi anni ne ho avuto tante dimostrazioni. Ma oggi, devo dire, l’ho davvero potuto toccare con mano. Sport significa aggregazione, inclusione sociale. Sport significa fare comunità. E con...