NOTIZIA

Le zone rosse aiutano, ma ora più agenti. la mia intervista al QN

VIETARE piazze e strade a chi delinque per dire stop a degrado e microcriminalità, nell’idea di molti fiorentini, «è un tentativo velleitario, un po’ come fermare il vento con le mani». Eppure con l’ordinanza della ‘zona rossa’, il prefetto di Firenze, Laura Lega, vara il modello Firenze, già sposato dal ministro dell’Interno Salvini che vuole esportarlo a livello nazionale. Ma come si potrà far rispettare il divieto con la carenza cronica di forze dell’ordine? E quali conseguenze toccheranno ai sanzionati? Il sindaco del capoluogo toscano, Dario Nardella, va sui tasti dolenti del provvedimento e richiama il vicepremier alle sue responsabilità.

 

Sindaco, crede che il provvedimento sia realisticamente attuabile? «Premesso che Firenze non ha un problema di sicurezza maggiore di altre città, condivido l’ordinanza che può essere utile a rafforzare l’azione di controllo del territorio. Anzi, il provvedimento chiarisce anche, finalmente, che è lo Stato a doversi occupare di sicurezza e ordine pubblico, motivo per cui spetta ai prefetti predisporlo. I sindaci fanno un altro mestiere: devono occuparsi della qualità della vita e del decoro urbano».

Sembra un provvedimento più di destra che di sinistro. Anche se lei è stato fra i primi sindaci italiani a sostenere che la legalità fosse un principio senza bandiere politiche, da difendere a prescindere. «Questo provvedimento nasce da un articolo originario del decreto Minniti, ministro del governo Gentiloni. Io comunque insisto nel considerare la legalità un valore e un diritto dei cittadini che non è né di destra né di sinistra. Anzi, le doverose politiche di accoglienza e solidarietà si possono realizzare proprio dove è garantita la legalità. Quindi è inutile che la Lega provi a metterci il cappello».

Pero le zone rosse sembrano andare a toccare la libertà personale e quei principi più tradizionalmente legati alla tolleranza: come si concilia tutto questo con un’amministrazione di centrosinistra? «Infatti è molto fuorviante usare i termini zone rosse. Perché questi provvedimenti non colpiscono in modo indiscriminato, ma sono limitati a comportamenti scorretti di individui già segnalati alle forze dell’ordine. Semmai, il limite è che se non viene rispettato il Daspo urbano non scatta nessuna efficace sanzione per il destinatario del dispositivo di allontanamento».

Crede che qualcuno stia cavalcando il degrado per accrescere il senso di insicurezza e combatterlo politicamente? «Senz’altro c’è una percezione di insicurezza superiore alla realtà, alimentata anche da una retorica allarmista delle destre. Io, però, da sindaco, ascolto le preoccupazioni dei cittadini e sono chiamato a rispondere concretamente. Per questo a Firenze abbiamo puntato a potenziare l’illuminazione pubblica delle periferie, a creare la rete di videosorveglianza più sviluppata d’Italia e ad assumere 110 agenti di polizia municipale che faranno i vigili di quartiere, a piedi e senza taser. Lo scopo è quello di ascoltare i cittadini e prevenire la piccola delinquenza e il degrado. Non dimentichiamo che la legalità si garantisce non solo con la repressione ma, soprattutto, con la prevenzione. E questo è il modello Firenze».

Ma a Firenze c’è bisogno di una maggiore presenza delle forze dell’ordine anche per dar seguito all’ordinanza prefettizia. «A differenza di Bologna, che per prima ha sperimentato questo provvedimento, Firenze ha milioni di turisti e per questo richiede molti più agenti delle forze dell’ordine che, attualmente, in città sono sotto organico. Il vero punto è che ordinanze del genere rischiano di essere armi spuntate senza un’adeguata presenza di agenti. Eppure io da novembre aspetto dal ministro Salvini i 250 agenti promessi per la nostra città».

 

di Ilaria Ulivelli

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

  • Scoppio del Carro, nella domenica di Pasqua torna ...

    18 Aprile 2019

    Torna nella domenica di Pasqua, 21 aprile 2019, l’appuntamento con lo Scoppio del Carro, l’antica tradizione popolare fiorentina che si tramanda da oltre nove secoli. La rievocazione ripercorre...

  • Gli appuntamenti del 18 aprile

    17 Aprile 2019

    Ecco i miei appuntamenti in agenda per giovedì 18 aprile: Presentazione percorso archeologico a Palazzo Medici Riccardi. Ore 17.00, via Cavour, 3. Incontro con i Millennials Toscana. Ore 18,...

  • Presentati i nuovi 47 agenti di Polizia Municipale

    16 Aprile 2019

    Sono stati presentati oggi in San Lorenzo i primi 47 nuovi assunti a tempo indeterminato della Polizia Municipale. Presenti il sindaco, l’assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale e il...

  • Nidiaci, sopralluogo per il via ai lavori della nuova ...

    15 Aprile 2019

    Ai Nidiaci arriva la nuova ludoteca, con in più uno spazio polivalente per famiglie e bambini. Oggi il sopralluogo con la ditta per l’inizio dei lavori alla presenza del sindaco, dell’assessore...

  • Un defibrillatore a ogni fermata del tram, Nardella: ...

    10 Aprile 2019

    A ogni fermata delle tre linee tramviarie dell’area fiorentina sarà installato un defibrillatore Dae per un tortale di 36 apparecchi: lo ha deciso la giunta nella seduta di ieri, approvando una...

  • La Fondazione Andrea Bocelli al complesso di San Firenze

    10 Aprile 2019

    Non solo uffici, ma anche spazi espositivi e polifunzionali aperti alla comunità e soprattutto ai giovani, destinati alla realizzazione di uno specifico progetto culturale rivolto...

  • L’ Uomo della pioggia torna a casa

    9 Aprile 2019

    La statua di Jean-Michel Folon ‘L’uomo della pioggia’ è stata ricollocata alla rotonda nei pressi del TuscanyHall, tra Lungarno Aldo Moro e Lungarno Enrico De Nicola, all’ingresso della...

  • PD, ripartiamo dalla battaglia per la difesa ...

    8 Aprile 2019

    Sindaco Dario Nardella, la stagione di Renzi è archiviata. Lei alle primarie ha appoggiato Martina, ma ha stravinto Zingaretti. Ora si ricandida a Palazzo Vecchio, l’ultimo fortino del Pd. Ha...

  • Riparto dall’Arno vivibile e dalla fondazione Firenze nel ...

    7 Aprile 2019

    Cantieri e trasparenza La maggiore trasparenza sui lavori e i cantieri, il punto 18, «è un’idea da sposare in tutto e per tutto: faremo un registro dei cantieri esposto pubblicamente, non solo a...

  • Cimitero di Rifredi, sopralluogo del sindaco Nardella e ...

    6 Aprile 2019

    Sopralluogo del sindaco Dario Nardella e dell’assessore al Welfare Sara Funaro al cimitero di Rifredi, dove sono stati completati da poco un importante intervento di ampliamento della struttura e...

  • Sicurezza stradale, Vigilandia si rifà il look

    4 Aprile 2019

    Un luogo dove si impara le regole della strada divertendosi. Si tratta di Vigilandia, il progetto della Polizia Municipale istituito nel 1981 per promuovere nei più giovani comportamenti stradali...

  • Grandi concerti alla cavea del teatro del Maggio, musica e ...

    3 Aprile 2019

    Un festival che guarderà Firenze dall’alto delle sue terrazze, tantissimi eventi che popoleranno il grande Parco delle Cascine, dall’Indiano all’anfiteatro al teatro del Maggio musicale con la...

ALTRE NOTIZIE

Scoppio del Carro, nella domenica di Pasqua torna ...

18 Aprile 2019

Torna nella domenica di Pasqua, 21 aprile 2019, l’appuntamento con lo Scoppio del Carro, l’antica tradizione popolare fiorentina che si tramanda da oltre nove secoli. La rievocazione ripercorre...

Gli appuntamenti del 18 aprile

17 Aprile 2019

Ecco i miei appuntamenti in agenda per giovedì 18 aprile: Presentazione percorso archeologico a Palazzo Medici Riccardi. Ore 17.00, via Cavour, 3. Incontro con i Millennials Toscana. Ore 18,...

Presentati i nuovi 47 agenti di Polizia Municipale

16 Aprile 2019

Sono stati presentati oggi in San Lorenzo i primi 47 nuovi assunti a tempo indeterminato della Polizia Municipale. Presenti il sindaco, l’assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale e il...