NOTIZIA

“Le sfide delle città” – di Anne Hidalgo e Dario Nardella

Il 29 e 30 settembre a Firenze si incontrano i sindaci di importanti città: Parigi, Istanbul, Barcellona, Amsterdam, Budapest, Roma, Napoli, Bologna, Tirana, Zagabria. “Città europee e sfide globali” è il titolo dell’iniziativa. L’Europa è a un bivio e non può permettersi passi indietro sulle grandi sfide: ambiente, educazione. lavoro, diritti. Le città svolgono un ruolo cruciale nell’affrontare le sfide ambientali, culturali e di rigenerazione urbana. Sulle pagine di Repubblica Maurizio Molinari ha scritto di un “Green New Deal”, un nuovo patto sociale sui fronti delle diseguaglianze e dell’emergenza climatica.

Nell’ambito dell’incontro di Firenze, i sindaci progressisti e ambientalisti lanceranno una proposta concreta e incisiva per scuotere le forze europeiste e democratiche alla vigilia del rinnovo del Parlamento europeo. Un nuovo programma di governo delle istituzioni europee con le città protagoniste, per azioni concrete nei grandi centri metropolitani come nelle piccole città, dalle periferie alle aree interne. Rilanciamo l’azione dell’Ue con l’impegno e il coinvolgimento dei sindaci, che rappresentano il livello di governo più vicino ai cittadini. Le città europee sono accomunate dal fatto di essere centri aperti, plurali, vivi. dove si sviluppa il confronto e l’innovazione. Sono luoghi d’incontro di culture, religioni e tradizioni diverse. E mentre i movimenti sovranisti pongono l’accento sulla centralità dello Stato-nazione e sull’isolazionismo, le città emergono nella difesa dei valori democratici, dell’inclusione e della cooperazione internazionale.

In molti Paesi europei le città costituiscono modelli avanzati di qualità della democrazia anche rispetto alla media del Paese in cui si trovano. In certi casile città tutelano i diritti civili e umani con più incisività di quanto non facciano i governi nazionali, ad esempio nei campi della discriminazione di genere, dell’educazione e delle pari opportunita. Perciò consideriamo le città come la chiave per fermare l’avanzata dei nazionalismi che minacciano la

costruzione di un’Europa comune. Il protagonismo delle città può offrire una nuova visione collettiva dell’Europa, più concreta e più vicina al sentire comune dei popoli.

I sovranisti attaccano i modelli sovranazionali facendo leva sulla paura delle masse di perdere identità e radici. La retorica dello “straniero” da respingere, in un contesto economico e sociale sempre più fragile, si nutre dell’idea esclusivista di un’identità nazionale che va protetta da tutto ciò che la minaccia. Ma più forte dell’identità nazionale è l’identità locale. Più forte del sovranismo è il racconto delle comunità locali e delle loro tradizioni. Oggi il discorso più rivoluzionario in Europa non è quello nazionalista, è quello territoriale. La centralità dei territori e la capacità di guardare agli scenari internazionali da protagonisti possono diventare la cifra valoriale su cui costruire questo movimento politico, con obiettivi chiari.

È venuto il momento per i sindaci europei di fare un passo avanti che guarda al futuro dell’Europa, un passo fondamentale mentre i partiti antieuropei avanzano in tutti gli Stati membri. Il mondo ha bisogno di visione e di sogno e l’Europa deve tornare a credere nella propria forza per scrollarsi di dosso quella sensazione di vecchia potenza avviata a un lento e inesorabile declino. Alla concezione difensiva e di contenimento propria di un continente trasformato in un fortino da difendere, dovremo contrapporre la visione coraggiosa e aperta di una grande nazione europea che guarda al terzo millennio da leader, orgogliosa e forte delle proprie radici culturali, dal volto giovane e fiero, libera e aperta a innovazione e progresso.

Vogliamo che da Firenze prenda vita una rete delle città europee ed europeiste non per difendere questa Europa ma per cambiarla. Chi lascia l’Europa così com’è significa che non la ama. Vogliamo un’Europa più forte con le città più protagoniste e più vicine.

Anne Hidalgo è sindaca di Parigi

Dario Nardella è sindaco di Firenze

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE

Il sindaco di Firenze Nardella “Ora Elly indichi una ...

2 Marzo 2023

«Adesso Elly ha l’onore e l’onere di indicare al Pd una strada, facendosi carico dell’esito di questo congresso in cui rientra anche il voto dei circoli», dice Dario Nardella,...

“Diversi da Conte e Calenda ritroviamo idee e ...

9 Ottobre 2022

Il sindaco di Firenze: “Il flop alle urne? Sono mancate le proposte forti ma la colpa non è solo di Letta, va cambiato tutto il gruppo dirigente” «Il Pd deve uscire dal congresso con un...

“In piazza per difendere i diritti conquistati” ...

18 Settembre 2022

Nardella “In piazza col Pd per difendere i diritti conquistati La priorità è il lavoro” «Oggi in piazza dell’Isolotto (dalle 17.30) parte la grande sfida democratica». Il...