NOTIZIA

La mia intervista a “Il Mattino”

“Le scelte sul Recovery vanno condivise con i sindaci: il ministro Amendola è stato pronto e sensibile. Anche il mio Pd deve chiedere più coraggio sul Mes e sul turismo con il fine di salvare il Paese”

Sindaco Nardella, lei conosce bene Matteo Renzi: sta tentando un gioco di potere o pone questioni reali? «Guardi – risponde Dario Nardella, Pd, primo cittadino di Firenze – credo che porre temi di merito in un confronto politico tra le forze di maggioranza non sia un atto di lesa maestà. H punto è capire quale sia il fine di tutto questo: se l’obiettivo della verifica di governo è potenziare l’azione dell’esecutivo, ben venga. Ci sono molti temi su cui è utile rafforzare l’azione di governo, dal Mes alle modalità di impiego dei fondi del Recovery fund, dalla distribuzione dei vaccini alla riapertura delle scuole, al piano di rilancio economico. Insomma se questo confronto politico porterà risultati sui problemi del paese reale e si chiuderà in tempi rapidi, bene, altrimenti si rischia un ulteriore scollamento tra il paese e i palazzi romani».

Il Quirinale ha dettato la priorità: il Recovery Fund deve arrivare al più presto in Parlamento. «Sottoscrivo al 100% le preoccupazioni del Capo dello Stato: non possiamo perdere tempo prezioso, per questo i partiti di maggioranza devono assolutamente chiudere in tempi rapidi questa vertenza. L’obiettivo non può essere solo farlo arrivare in Parlamento, ma anche di farlo condividere con chi, come i sindaci, lavora a contatto con i cittadini, conosce le esigenze dei territori e non può essere tagliato fuori dalla decisione di quali e quanti progetti finanziare con i fondi europei su temi cruciali come l’ambiente, le infrastrutture, l’inclusione sociale. Ho trovato il ministro Enzo Amendola pronto e sensibile e qualche passo avanti lo abbiamo già fatto. Ora dobbiamo chiudere».

Il Pd sta tentando in ogni modo di “salvare” il premier? «Non penso che il Pd voglia fare l’avvocato difensore di Conte, che già a sua volta si è definito “avvocato del popolo”, piuttosto si pone come il vero assedi equilibrio tra le forze in campo che sostengono il governo. Essere responsabili e garanti della stabilità politica perb non significa accettare passivamente tutto. Il Pd deve chiedere al governo più coraggio sul Mes, più risolutezza sull’adozione di procedure semplificate per attuare il Recovery fund e sul coinvolgimento degli enti locali, un piano strategico di rilancio economico a partire dal turismo, l’industria più colpita da questo virus. L’obiettivo del mio partito non deve essere “salvare” il premier o arginare gli attacchi al governo, ma essere protagonista del salvataggio del paese in una delle emergenze più gravi della storia».

In queste ore circolano molte ipotesi: dalle dimissioni delle ministre di Iv all’aumento dei dicasteri… «Non mi piace commentare ipotesi, soprattutto quelle che prefigurano scenari basati su indiscrezioni. Intanto andiamo avanti con l’approvazione del Recovery e poi vediamo che succede. Credo che l’unica crisi che preoccupa gli italiani sia quella economica e sociale del Paese legata al Covid, più che quella politica legata ai partiti, soprattutto se questa dovesse finire con una moltiplicazione di posti. Cosa che immagino nessuno voglia fare nella maggioranza, Iv inclusa».

I leader dei partiti di maggioranza dovrebbero entrare nel nuovo governo? «In genere l’ingresso dei leader politici nel governo in prima persona è garanzia di maggiore stabilità politica ed è segno di un’assunzione di responsabilità rafforzata da parte dei partiti della coalizione. Ma insisto: oltre che di persone e nomi, si parli anche di temi concreti».

Se Conte dovesse cedere a Renzi, garantendosi la sopravvivenza politica, ne uscirebbe indebolito? «Conte sarà più o meno forte se saprà risolvere le questioni cruciali della nazione con risposte convincenti. È quello che conta. Il resto appartiene più alla tattica che, francamente, mi appassiona poco e non credo di essere l’unico».

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

  • «Ora il Pd cambi. No alle ossessioni di chi teme congiure ...

    1 Marzo 2021

    Nardella: “i sindaci non sono una corrente. Se costruisci un’alleanza sulla paura di perdere l’elettore se ne accorge” Dario Nardella, la accusano di sparare sul Nazareno....

  • «Patto città d’arte-governo basta col modello ...

    28 Febbraio 2021

    «Ai primi cittadini servono più poteri il congestionamento dei centri storici contro gli eccessi da “over tourism”» «Chiedo un patto tra i sindaci delle città d’arte, il...

  • «II codice degli appalti va cambiato» L’allarme di ...

    27 Febbraio 2021

    II sindaco: «Ne parlerò presto con il ministro dei trasporti Giovannini e con quello alla Funzione pubblica Brunetta: intervenire subito» Fra progetti e ricorsi «Per completare l’iter di...

  • Nardella e il Pd «Se non cambia si estingue» – la ...

    21 Febbraio 2021

    «II Pd a un bivio: se non cambia si estingue L’alleanza con M5S? Fatta così non ha senso» II sindaco di Firenze e l’Italia del Covid: «Stiamo diventando il partito del Palazzo. Ora...

  • «Mezzo rapido ed ecologico ma la stretta è necessaria» ...

    9 Febbraio 2021

    Il tar ha stabilito che serve una legge e indispensabile una mini-targa che renda ogni mezzo identificabile È stato il primo sindaco a rendere obbligatorio dal primo febbraio, per ordinanza,...

  • La mia intervista a “Il Foglio”

    5 Febbraio 2021

    “Noi con la Lega? Non ci dobbiamo porre il problema, che è tutto del centrodestra” Non è ora il momento di parlare del futuro del Pd, dice Dario Nardella, sindaco di Firenze, perché la...

  • “Firenze tra le prime città Green in Europa” ...

    29 Gennaio 2021

    Fra i tanti valori riscoperti nel 2020 c’è quello dell’ambiente, per il quale Firenze si è mostrata molto attiva. Quali sono le iniziative già in corso e gli obiettivi di Firenze...

  • Nardella lancia un appello a Forza Italia «Volti pagina, ...

    27 Gennaio 2021

    II sindaco di Firenze: «Gli azzurri diversi da Lega e Fratelli d’Italia. Serve un nuovo governo che tenga conto delle richieste dei territori» Si scrive maggioranza allargata alle forze...

  • Superciclabile Firenze-Prato

    26 Gennaio 2021

    Presentiamo il progetto per la ciclabile più grande della Toscana, che collegherà Firenze e Prato. È il primo caso in Italia: un grande percorso verde che, unendo due città, incentiverà la...

  • Crisi di governo, Nardella: “Non possiamo fare gli ...

    21 Gennaio 2021

    Il sindaco dem di Firenze: “La fiducia non basta, Zingaretti chiami a raccolte forze sociali e sindaci per costruire l’agenda da portare a Conte” ROMA – Sindaco Dario...

  • Nuovo polo scolastico Istituti Meucci e Galilei

    20 Gennaio 2021

    Arriva il piano per il nuovo polo scolastico nel quartiere 4 di Firenze per le sedi degli Istituti Meucci e Galilei, con un investimento totale da più di 40 milioni di euro. Clicca sul link per...

  • Sant’Orsola, nel cuore della storia

    19 Gennaio 2021

    Sant’Orsola: da luogo di degrado a cuore della città. Con il progetto di Artea: scuole, centri di formazione, artigianato, musei, aree eventi e tanto altro. I lavori a partire dal 2022....

ALTRE NOTIZIE

«Ora il Pd cambi. No alle ossessioni di chi teme congiure ...

1 Marzo 2021

Nardella: “i sindaci non sono una corrente. Se costruisci un’alleanza sulla paura di perdere l’elettore se ne accorge” Dario Nardella, la accusano di sparare sul Nazareno....

«Patto città d’arte-governo basta col modello ...

28 Febbraio 2021

«Ai primi cittadini servono più poteri il congestionamento dei centri storici contro gli eccessi da “over tourism”» «Chiedo un patto tra i sindaci delle città d’arte, il...

«II codice degli appalti va cambiato» L’allarme di ...

27 Febbraio 2021

II sindaco: «Ne parlerò presto con il ministro dei trasporti Giovannini e con quello alla Funzione pubblica Brunetta: intervenire subito» Fra progetti e ricorsi «Per completare l’iter di...