NOTIZIA

Il sindaco Nardella consegna il Sigillo della Pace al cardinale Ernest Simoni

“È un grande onore consegnare questo riconoscimento a Don Ernest Simoni per la sua testimonianza di uomo di pace, libertà e pace”.

È con queste parole che il sindaco Dario Nardella ha consegnato il Sigillo della Pace al cardinale Ernest Simoni, religioso albanese perseguitato sotto il regime comunista di Enver Hoxha e che da tempo vive a Firenze. Alla cerimonia nel Salone dei Cinquento erano presenti il presidente della Repubblica d’Albania Ilir Meta e l’arcivescovo di Firenze cardinale Giuseppe Betori.

“Don Simoni, che da anni vive a Firenze, rappresenta un ulteriore legame tra Firenze e l’Albania. La giornata di oggi è una doppia festa per la nostra città. Non solo per la consegna del Sigillo della Pace a Don Simoni ma anche per la celebrazione del suo 90esimo compleanno” ha aggiunto il sindaco che ha anche ricordato alcune delle personalità che in passato hanno ricevuto il riconoscimento come Giovanni Paolo II, Michail Gorbaciov e il Dalai Lama. Da anni Don Simoni, nominato cardinale da Papa Francesco nel 2016, è stato accolto nella diocesi di Firenze e il cardinale Betori lo ha nominato canonico onorario del Capitolo Metropolitano. E proprio il cardinale Betori stamani ha festeggiato il compleanno con una concelebrazione eucaristica in cattedrale.

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE

A Firenze torna Strings City, il primo festival diffuso di ...

16 novembre 2018

Oltre 50 ore di musica in più di 50 luoghi della cultura per 80 momenti musicali, tutti a ingresso gratuito: sabato 1 e domenica 2 dicembre Firenze si trasforma in un grande palcoscenico per la...

Il sindaco Dario Nardella in missione a Madrid e Barcellona

13 novembre 2018

Oggi e domani, 13 e 14 novembre, il sindaco Dario Nardella è in missione in Spagna per partecipare al Congresso Mondiale Smart City Expo di Barcellona, una delle più importanti rassegne a livello...

Ex Fiat viale Belfiore, si chiude il ‘buco nero’: al ...

9 novembre 2018

Tre edifici con un grande ‘boulevard’ pedonale, una piazza verde e un tetto-giardino aperti al pubblico. Ma anche nuovi marciapiedi e illuminazione, pista ciclabile e una terza corsia lungo via...