NOTIZIA

Global Service, il sindaco Nardella fa il punto ad un mese dall’avvio del servizio

Oltre 540 interventi, per essere esatti 542 (di cui 452 di ripristino di anomalie e 90 di messa in sicurezza) suddivisi in codici rossi ovvero quelli in pronto intervento di emergenza (182) e quelli di interventi cosiddetti “a guasto” articolati in codici gialli (30) e verde (330). E ancora 1.200 chilogrammi di conglomerato a freddo e 150 tonnellate di conglomerato a caldo. Sono questi i numeri del primo mese di “A regola d’arte”, il servizio di gestione e manutenzione stradale del Comune di Firenze affidato tramite in global service alla RTI composta da AVR S.p.A. (capogruppo), Sodi Strade S.r.l., Smart Engineering s.r.l. e Hydea S.p.A.

Questa mattina il sindaco Dario Nardella ha fatto il punto dell’avvio del servizio insieme all’amministratore delegato di AVR Claudio Nardicchia e all’assessore alla mobilità e lavori pubblici Stefano Giorgetti.

“Questo servizio, operativo già da più di un mese, riguarda tutta la città di Firenze e prevede numerosi interventi: potremmo dire che tutto ciò che il cittadino vede sulla strada è oggetto dell’attività di AVR con il Global Service. Dalle buche alle strisce pedonali, dalla segnaletica a terra e verticale ai cartelli, dai paletti alle catene, ma anche i marciapiedi e gli interventi che riguardano, in caso di emergenza, le caditoie e quelli legati a nevicate e fenomeni meteorologi improvvisi”. “Si tratta quindi di un servizio integrato regolamentato da un contratto estremamente innovativo – ha continuato il sindaco Nardella – e che prevede anche un sistema di informazione ad hoc: il cittadino può continuare a fare le segnalazioni attraverso i consueti canali come lo 055055, i Quartieri, ‘Chatta la buca’ e dal 6 novembre anche una nuova APP ma sarà AVR a gestire poi la segnalazione, anche dal punto di vista di relazione con il cittadino”. Il sindaco ha poi sottolineato che le segnalazioni vengono classificate sulla base dei codici rosso, giallo e verde con una squadra di pronto intervento per intervenire sui primi, in caso quindi di emergenze, nell’arco di 45 minuti giorno e notte.

Soddisfatto dell’avvio l’assessore Giorgetti. “In questo primo mese abbiamo già visto un cambiamento a livello di modalità di intervento, soprattutto per quanto riguarda i tempi di esecuzione. Con questo strumento infatti siamo in grado di sapere per ogni tipologia di intervento le tempistiche e questo è particolarmente importante sia per l’Amministrazione che per i cittadini”.

Ecco qualche informazioni sul Global Service

Le capogruppo e gli altri soci

AVR, azienda che opera per conto di concessionari di infrastrutture e committenti pubblici su gran parte del territorio italiano, è a capo di un gruppo che opera nei settori delle gestioni, manutenzioni e costruzioni di strade, dell’igiene urbana, delle opere in verde, degli impianti di selezione, trattamento e stoccaggio rifiuti e delle bonifiche di siti contaminati. Complessivamente ha 12 sedi, 3  impianti e 15 distaccamenti operativi, 2.000 dipendenti, 1.500 mezzi, 3.000 km di strade gestite in Global Service. Gli altri soci sono SODI Strade S.r.l. che fa capo al Gruppo Sodi e opera nei lavori di manutenzione riguardanti le pavimentazioni stradali. Metterà a disposizione gli impianti di produzione di conglomerato bituminoso garantendo massima flessibilità e continuità nella fornitura.  Ancora SMART Engineering S.r.l. fondata nel 2008 che offre servizi di ingegneria integrata per la mobilità, l’ambiente e la resilienza del territorio. E HYDEA, fondata nel 1990, è una società di ingegneria attiva nei settori civile ed idraulico che ha maturato significative competenze negli studi ambientali e di paesaggio e nella progettazione architettonica.

Appalto in cifre

Tre anni (con possibilità di rinnovo), 30 milioni di euro, 220 mezzi operativi (37 autocarri di vario genere e 183 altri mezzi), oltre 85 risorse impiegate (20 tecnici, 2 legal specialist, 5 operatori di contact center, 60 operai tra specializzati e qualificati), 2.400 strade e piazze, 1.100 km di strade da gestire, 200 opere d’arte presenti (tra ponti, cavalcavia etc), 90 km di piste ciclabili. Per avere la massima disponibilità di materiali e la garanzia di un continuo approvvigionamento la RTI può usare in esclusiva h24 di quattro impianti per la produzione di conglomerato (di cui uno a Firenze).

In cosa consiste

Si tratta di un contratto di esternalizzazione basato su risultati misurabili che prevede un sistema integrato di attività, servizi e lavori di manutenzione stradale, con piena responsabilità sui risultati da parte dell’appaltatore in termini di conseguimento e mantenimento dei livelli prestazionali prestabiliti dal committente. Sono di competenza del Global service le carreggiate stradali e banchine; le piazze e loro parti interne pavimentate; i marciapiedi, percorsi ed aree pedonali; le piste ciclabili e percorsi ciclo-pedonali; le aree di parcheggio in superficie; le pavimentazioni di ogni tipologia; il corpo stradale, sottofondi, rilevati; la segnaletica stradale orizzontale, verticale e gli elementi accessori e complementari; il sistema di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche; le opere d’arte stradali (opere di sostegno, viadotti, ponti, sottopassi e sovrappassi, gallerie); i manufatti minori (muretti, cordoli, aiuole spartitraffico, isole, ringhiere, staccionate e parapetti); le scarpate e pendii stradali; le barriere stradali di protezione e fonoassorbenti.Sono oggetto dell’appalto i lavori di asfaltatura di ampie porzioni di sede stradale, il rifacimento della pavimentazione in pietra, il rifacimento dei marciapiedi, le nuove segnaletiche orizzontali e verticali, la sostituzione o i nuovi impianti di barriere fonoassorbenti o di sicurezza, l’abbattimento di barriere architettoniche, l’installazione di dissuasori della sosta o di velocità.

Le attività

L’attività del Global Service prevede oltre alla manutenzione che una serie di ulteriori servizi, ovvero: la Centrale di Governo che svolge le funzioni di  contact center per acquisizione in tempo reale delle richieste di intervento per attivazione dei servizi operativi e realizza/gestisce il sistema informativo (banche dati aggiornate e procedure per raccolta, organizzazione, gestione e comunicazione delle informazioni necessarie per impostare e gestire il servizio); la Sorveglianza Tecnica Stradale (vigilanza continuativa e tempestiva individuazione delle anomalie svolta anche pattugliamento continuo delle strade); il  Pronto Intervento (servizio operativo per situazioni di emergenza entro 30 minuti); i Servizi Invernali (interventi in caso di precipitazioni nevose e/o ghiaccio anche preventivi); la Gestione dei sinistri (gestione tecnico-amministrativa e legale degli incidenti sulla rete stradale oggetto di affidamento); il Censimento e rilievo beni stradali (realizzazione del catasto stradale e rilievo/monitoraggio dei beni stradali per ripristino/prevenzione situazioni di degrado); la Programmazione e progettazione degli interventi (manutenzione programmata sulla base degli esiti di monitoraggio); la Manutenzione ordinaria a guasto (interventi per risolvere situazioni urgenti o meno di anomalia e/o guasto segnalate al Contact Center con codice giallo o verde).

La comunicazione

Oltre agli operatori del Contact Center in funzione h24 che raccolgono le segnalazioni, l’AVR ha predisposto una squadra che avrà due compiti: monitorare la rete (social network e canali informativi) per raccogliere segnalazioni di interventi da effettuare e informare in tempo reale i cittadini rispetto ai lavori eseguire. Per questo sono già attivi i profili social di “A Regola d’Arte” twitter @Firenzestrade e facebook @Firenze.strade.

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE

Torna a Firenze la Postemobile Final Eight di Coppa Italia, ...

21 Gennaio 2019

Per il secondo anno consecutivo Firenze ospita la PosteMobile Final Eight di Coppa Italia di basket, che si terrà dal 14 al 17 febbraio prossimi al Mandela Forum. L’edizione 2019 è stata...

A Palazzo Vecchio la 14/esima Conferenza internazionale ...

21 Gennaio 2019

“La Giordania ha compiuto e sta compiendo un grande sforzo nell’ospitare migliaia di rifugiati. E’ un esempio per tutta l’Europa, pur avendo meno mezzi di molti Stati europei”. E’ il...

Per vincere in Europa servono l’unità dei ...

20 Gennaio 2019

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, dem renziano della prima ora, figura tra le firme del manifesto europeista lanciato da Calenda. «Mi convince l’idea di proporre una unità di forze...