NOTIZIA

“Firenze tra le prime città Green in Europa” – la mia intervista a “La Nazione Firenze”

Fra i tanti valori riscoperti nel 2020 c’è quello dell’ambiente, per il quale Firenze si è mostrata molto attiva. Quali sono le iniziative già in corso e gli obiettivi di Firenze Città Circolare?

Abbiamo l’ambizione di portare Firenze tra le prime città Green in Europa, con due grandi obiettivi per il 2024: superare il 70% di raccolta differenziata e avviare al riciclo il 50% dei materiali. La strategia prevede anche il rafforzamento della mobilità elettrica e del trasporto pubblico con lo sviluppo delle tramvie, l’efficientamento energetico, la riduzione dell’uso della plastica..tanti tasselli che contribuiranno a fare di Firenze una capitale ecologica. Uno di questi, importantissimo, è Firenze Città Circolare, che si basa proprio sul principio di ridurre al minimo i consumi e utilizzare al massimo le materie che già abbiamo, in un come che produce 245.000 tonnellate all’anno di rifiuti.

In particolare, cosa ci aspetta in questo 2021?

Innanzitutto, è fondamentale che nel 2021 la Regione approvi il Piano Regionale dei Rifiuti. Questo consentirà di mettere in atto le strategie di realizzazione e potenziamento degli impianti, indispensabili da un lato per accelerare gli obiettivi di economia circolare, dall’altro per potenziare lo smaltimento. È il punto cruciale per ridurre il ricorso alle discariche (l’obiettivo per il 2024 è scendere sotto il 10%) e rendere la Toscana autosufficiente. Dobbiamo evitare che il trasporto in altre regioni dei rifiuti riciclabili prodotti nella nostra influisca negativamente sulle tariffe, oltre che compromettere la sostenibilità. L’autosufficienza della Toscana va di pari passo con un altro grande obiettivo, di cui Alia Servizi Ambientali dovrà essere protagonista: la creazione di un’unica multiutility che lavori su tutta la regione.

Con quale spirito i cittadini di Firenze stanno affrontando le sfide di questo cambiamento? Sta nascendo un sentimento comune di cittadinanza attiva?

A mio avviso sì, sta crescendo un senso di partecipazione responsabile, c’è sempre più sensibilità ai temi ambientali, soprattutto nelle nuove generazioni, ma anche tra quelle più adulte. Questa pandemia ci ha insegnato che il comportamento del singolo è fondamentale per tutta la comunità. Sono consapevole che il passaggio alle nuove modalità cambierà le abitudini e potrebbe portare qualche disagio iniziale, ma in futuro i benefici saranno di gran lunga maggiori. Abbiamo suddiviso la città applicando il porta a porta nelle aree a bassa urbanizzazione (28.000 utenze), con l’obiettivo di ampliarlo; laddove possibile invece stiamo continuando a installare i cassonetti interrati. In alcune aree periferiche oggi i cittadini vivono un disagio che le nuove modalità eviteranno: quello del sovraccarico dei cassonetti e dell’abbandono di rifiuti che spesso provengono da utenze di comuni limitrofi, in cui la raccolta porta a porta è già avanzata e l’assenza di cassonetti spinge alcune persone a servirsi di quelli più vicini, all’interno del nostro comune.

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

  • «Ora il Pd cambi. No alle ossessioni di chi teme congiure ...

    1 Marzo 2021

    Nardella: “i sindaci non sono una corrente. Se costruisci un’alleanza sulla paura di perdere l’elettore se ne accorge” Dario Nardella, la accusano di sparare sul Nazareno....

  • «Patto città d’arte-governo basta col modello ...

    28 Febbraio 2021

    «Ai primi cittadini servono più poteri il congestionamento dei centri storici contro gli eccessi da “over tourism”» «Chiedo un patto tra i sindaci delle città d’arte, il...

  • «II codice degli appalti va cambiato» L’allarme di ...

    27 Febbraio 2021

    II sindaco: «Ne parlerò presto con il ministro dei trasporti Giovannini e con quello alla Funzione pubblica Brunetta: intervenire subito» Fra progetti e ricorsi «Per completare l’iter di...

  • Nardella e il Pd «Se non cambia si estingue» – la ...

    21 Febbraio 2021

    «II Pd a un bivio: se non cambia si estingue L’alleanza con M5S? Fatta così non ha senso» II sindaco di Firenze e l’Italia del Covid: «Stiamo diventando il partito del Palazzo. Ora...

  • «Mezzo rapido ed ecologico ma la stretta è necessaria» ...

    9 Febbraio 2021

    Il tar ha stabilito che serve una legge e indispensabile una mini-targa che renda ogni mezzo identificabile È stato il primo sindaco a rendere obbligatorio dal primo febbraio, per ordinanza,...

  • La mia intervista a “Il Foglio”

    5 Febbraio 2021

    “Noi con la Lega? Non ci dobbiamo porre il problema, che è tutto del centrodestra” Non è ora il momento di parlare del futuro del Pd, dice Dario Nardella, sindaco di Firenze, perché la...

  • Nardella lancia un appello a Forza Italia «Volti pagina, ...

    27 Gennaio 2021

    II sindaco di Firenze: «Gli azzurri diversi da Lega e Fratelli d’Italia. Serve un nuovo governo che tenga conto delle richieste dei territori» Si scrive maggioranza allargata alle forze...

  • Superciclabile Firenze-Prato

    26 Gennaio 2021

    Presentiamo il progetto per la ciclabile più grande della Toscana, che collegherà Firenze e Prato. È il primo caso in Italia: un grande percorso verde che, unendo due città, incentiverà la...

  • Crisi di governo, Nardella: “Non possiamo fare gli ...

    21 Gennaio 2021

    Il sindaco dem di Firenze: “La fiducia non basta, Zingaretti chiami a raccolte forze sociali e sindaci per costruire l’agenda da portare a Conte” ROMA – Sindaco Dario...

  • Nuovo polo scolastico Istituti Meucci e Galilei

    20 Gennaio 2021

    Arriva il piano per il nuovo polo scolastico nel quartiere 4 di Firenze per le sedi degli Istituti Meucci e Galilei, con un investimento totale da più di 40 milioni di euro. Clicca sul link per...

  • Sant’Orsola, nel cuore della storia

    19 Gennaio 2021

    Sant’Orsola: da luogo di degrado a cuore della città. Con il progetto di Artea: scuole, centri di formazione, artigianato, musei, aree eventi e tanto altro. I lavori a partire dal 2022....

  • La mia intervista a “Il Mattino”

    12 Gennaio 2021

    “Le scelte sul Recovery vanno condivise con i sindaci: il ministro Amendola è stato pronto e sensibile. Anche il mio Pd deve chiedere più coraggio sul Mes e sul turismo con il fine di salvare...

ALTRE NOTIZIE

«Ora il Pd cambi. No alle ossessioni di chi teme congiure ...

1 Marzo 2021

Nardella: “i sindaci non sono una corrente. Se costruisci un’alleanza sulla paura di perdere l’elettore se ne accorge” Dario Nardella, la accusano di sparare sul Nazareno....

«Patto città d’arte-governo basta col modello ...

28 Febbraio 2021

«Ai primi cittadini servono più poteri il congestionamento dei centri storici contro gli eccessi da “over tourism”» «Chiedo un patto tra i sindaci delle città d’arte, il...

«II codice degli appalti va cambiato» L’allarme di ...

27 Febbraio 2021

II sindaco: «Ne parlerò presto con il ministro dei trasporti Giovannini e con quello alla Funzione pubblica Brunetta: intervenire subito» Fra progetti e ricorsi «Per completare l’iter di...