NOTIZIA

Nuova pavimentazione e nuovi impianti per piazza Santa Maria Soprarno che ‘allarga’ l’area pedonale. Sono gli interventi inaugurati oggi dal sindaco Dario Nardella e dall’assessore ai Lavori pubblici Stefano Giorgetti per un importo complessivo di 105mila euro, di cui una parte messa a disposizione grazie all’Art bonus. È stato infatti Enrico Bargagli Petrucci, proprietario del Palazzo Tempi che si affaccia sulla piazza, a finanziare con proprie risorse una parte consistente dei lavori nell’ambito di una convenzione col Comune.

 

“Abbiamo voluto inaugurare questa piazza in occasione del 4 novembre – ha detto il sindaco Nardella – come abbiamo fatto lo scorso anno con lungarno Torrigiani, dopo averlo ricostruito in cinque mesi. Quello di piazza Santa Maria Soprarno è un altro lavoro importante in riva all’Arno e per la manutenzione del nostro patrimonio storico straordinario. Un intervento realizzato grazie al grandissimo apporto del marchese Bargagli Petrucci e che rientra nel nostro progetto complessivo di riqualificazione dell’Oltrarno”.

 

Al marchese Bargagli Petrucci il sindaco Nardella ha consegnato una targa di ringraziamento per la generosità dimostrata e un giglio realizzato dall’artigiano fiorentino Arlo Haisek nel suo laboratorio in via dei Bardi. I lavori di riqualificazione della piazza sono stati realizzati nell’ambito dell’intervento di rifacimento delle tubazioni da parte di Publiacqua. Con le risorse del privato è stato finanziato il disegno della nuova piazza e la pavimentazione dell’area pedonale di nuova realizzazione, eseguita in calcestruzzo architettonico richiamando la pavimentazione di piazza Pitti. Il progetto è stato pensato per migliorare la fruibilità dell’area pedonale affiancandola al Palazzo Tempi, in modo da creare una vera e propria piazza, più fruibile rispetto a prima; ma anche per ricongiungere le due corsie destinate al traffico nei due sensi di marcia e realizzare un unico collegamento tra le due corsie presenti in via dei Bardi lato Ponte Vecchio e le due corsie previste in lungarno Torrigiani. L’intervento consente anche di ridurre il traffico in via dei Bardi nel tratto ‘stretto’ verso piazza dei Mozzi. Nella piazza è stato inoltre realizzato da Silfi il nuovo impianto di illuminazione pubblica con candelabri sul modello di quelli presenti sui lungarni. In occasione dell’intervento, è stata ripristinata anche l’intera pavimentazione destinata a carreggiata stradale, realizzata con lastrico di granito recuperato dai depositi comunali (il lastrico preesistente è stato stoccato e sarà impiegato in altri interventi di recupero delle pavimentazioni del centro storico). Realizzate anche le predisposizioni per reti in fibra ottica e gas.

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE

Una nuova fermata ferroviaria in viale Guidoni, il sindaco ...

6 dicembre 2018

Una nuova fermata ferroviaria collegata al centro dal tram e a due passi dall’aeroporto e dall’autostrada. Si tratta della nuova fermata Guidoni il cui progetto oggi è stato illustrato dal...

Nuovo mercato agroalimentare di Firenze, al via il progetto ...

5 dicembre 2018

Avanti con il progetto di cambiamento del quadrante Nord Ovest della città. Con l’approvazione il 7 novembre scorso della variante al piano urbanistico esecutivo di Castello, si è dato il via al...

Musei civici gratis e teatri a un euro per i giovani, un ...

4 dicembre 2018

Musei civici gratuiti e teatri del Maggio e Ort a un euro e un ‘invito alla lettura e all’informazione’, ovvero un contributo da 50 euro da spendere in libri, giornali e periodici. E’...