NOTIZIA

Nuova pavimentazione e nuovi impianti per piazza Santa Maria Soprarno che ‘allarga’ l’area pedonale. Sono gli interventi inaugurati oggi dal sindaco Dario Nardella e dall’assessore ai Lavori pubblici Stefano Giorgetti per un importo complessivo di 105mila euro, di cui una parte messa a disposizione grazie all’Art bonus. È stato infatti Enrico Bargagli Petrucci, proprietario del Palazzo Tempi che si affaccia sulla piazza, a finanziare con proprie risorse una parte consistente dei lavori nell’ambito di una convenzione col Comune.

 

“Abbiamo voluto inaugurare questa piazza in occasione del 4 novembre – ha detto il sindaco Nardella – come abbiamo fatto lo scorso anno con lungarno Torrigiani, dopo averlo ricostruito in cinque mesi. Quello di piazza Santa Maria Soprarno è un altro lavoro importante in riva all’Arno e per la manutenzione del nostro patrimonio storico straordinario. Un intervento realizzato grazie al grandissimo apporto del marchese Bargagli Petrucci e che rientra nel nostro progetto complessivo di riqualificazione dell’Oltrarno”.

 

Al marchese Bargagli Petrucci il sindaco Nardella ha consegnato una targa di ringraziamento per la generosità dimostrata e un giglio realizzato dall’artigiano fiorentino Arlo Haisek nel suo laboratorio in via dei Bardi. I lavori di riqualificazione della piazza sono stati realizzati nell’ambito dell’intervento di rifacimento delle tubazioni da parte di Publiacqua. Con le risorse del privato è stato finanziato il disegno della nuova piazza e la pavimentazione dell’area pedonale di nuova realizzazione, eseguita in calcestruzzo architettonico richiamando la pavimentazione di piazza Pitti. Il progetto è stato pensato per migliorare la fruibilità dell’area pedonale affiancandola al Palazzo Tempi, in modo da creare una vera e propria piazza, più fruibile rispetto a prima; ma anche per ricongiungere le due corsie destinate al traffico nei due sensi di marcia e realizzare un unico collegamento tra le due corsie presenti in via dei Bardi lato Ponte Vecchio e le due corsie previste in lungarno Torrigiani. L’intervento consente anche di ridurre il traffico in via dei Bardi nel tratto ‘stretto’ verso piazza dei Mozzi. Nella piazza è stato inoltre realizzato da Silfi il nuovo impianto di illuminazione pubblica con candelabri sul modello di quelli presenti sui lungarni. In occasione dell’intervento, è stata ripristinata anche l’intera pavimentazione destinata a carreggiata stradale, realizzata con lastrico di granito recuperato dai depositi comunali (il lastrico preesistente è stato stoccato e sarà impiegato in altri interventi di recupero delle pavimentazioni del centro storico). Realizzate anche le predisposizioni per reti in fibra ottica e gas.

FOTO

Title

Previous
Next

ALTRE NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE

Cinque coppie ‘arcobaleno’ riconosciute ufficialmente ...

15 giugno 2018

Si è svolta oggi a Palazzo Vecchio la firma degli atti relativi al riconoscimento del secondo genitore di bambini nati in una famiglia ‘arcobaleno’, cioè formata da due persone dello stesso...

Nuova vita all’ex caserma Lupi di Toscana, presentato il ...

15 giugno 2018

Uno spazio urbano contemporaneo caratterizzato dalla centralità di aree pubbliche, verde e percorsi ciclo-pedonali, con gli edifici che si affacciano sull’asse centrale in un mix di funzioni...

Scuola, depositata alla Corte di Cassazione la proposta di ...

14 giugno 2018

È partita da Firenze ed è arrivata a Roma la proposta di legge di iniziativa popolare nata per volontà del sindaco Dario Nardella e della sua amministrazione e condivisa da molti sindaci...